Spyder fashion show fall winter 2019

Sfilata Spyder fall winter 19-20

Spyder è un brand sportivo focalizzato sul settore urban active e atletic, che ha debuttato per la prima volta durante la Milano Fashion Week della scorsa settimana. L’innovazione si mixa sapientemente con il design sofisticato, dando vita ad una collezione ricca di spunti per tutti gli amanti dello sport

Le sfilate di moda hanno da sempre esercitato un fascino molto forte sulle persone e sugli addetti ai lavori. La passerella è un momento importante del lavoro svolto dagli stilisti e dal loro entourage. Tutto si svolge e si esaurisce in una decina di minuti, tempo stimato di una sfilata, durante i quali hanno la possibilità di mostrare il proprio operato e la propria collezione al mondo.

Spyder, architettura e moda all’interno di una sfilata

Lo scorso lunedì, dopo anni di assenza per motivi lavorativi, sono tornato alle sfilate milanesi. Ho avuto modo di prendere parte come spettatore a due sfilate, quella di Spyder e quella di Sartorial Monk. L’aspetto che maggiormente mi piace durante un fashion show è quello di osservare come si armonizzano insieme abiti e scenografia. Essendo architetto ed appassionato di moda, il mio occhio cade su entrambi gli aspetti, facendomi apprezzare ancora di più il meraviglioso spettacolo al quale prendo parte.

Entrando nell’ampia sala dove si è tenuto lo show del brand Spyder si è subito avvolti da un’atmosfera intima, le luci sono basse ed i colori predominanti variano dal rosso al nero. Nubi effetto fumo caratterizzano l’ambiente e contribuiscono a rendere il tutto più rarefatto, enigmatico e affascinante. Tutto parla di sport, i colori e le strutture sono essenziali e decisi, tutto trasmette sicurezza, fermezza e potenza. L’uomo presentato in passerella, infatti, è un uomo che guarda al futuro, che non ha bisogno di nessuno, amante dei capi e della tecnologia high-tech.

Al centro della sala è stata posizionata una struttura sportiva, che diventa protagonista nella parte iniziale della sfilata, momento in cui uno sportivo coinvolge e sbalordisce il pubblico durante una serie di esercizi svolti con gli anelli.

Spyder fashion show

Christopher Bevans, direttore creativo del marchio Spyder

Durante la sfilata di Spyder, collezione fall winter 2019/2020, ho modo di apprezzare abiti che soddisfano le esigenze sia degli amanti dello sport sia dei più attenti trend setter metropolitani. Mi piace sempre moltissimo notare, come all’interno di una collezione, gli abiti siano spesso polivalenti, adatti quindi ad una moltitudine di persone, che non per forza seguano lo stesso stile di vita. Come nell’ambientazione, anche gli indumenti presentati sono caratterizzati da gradazioni di colore camaleontiche sviluppate in una palette di colore che si concentra su tonalità notturne di grigio asfalto e nero, accesi però da tocchi grafici di bianco e sfumature brillanti di rosso.

Cosa ci piace?

Nel realizzare questa collezione Christopher Bevans, direttore creativo di Spyder, ha tratto ispirazione dal look colorato, creativo ed iconico delle tribù urbane inglesi e americane degli anni Novanta. Aspetto che possiamo ritrovare nell’ampia selezione di tute, felpe in pile e maxi piumini arricchiti da sgargianti combinazioni di colore e patchwork geometrici. Il look retro di questi capi, che ci riporta al way of life spensierato della leggendaria generazione MTV, crea un contrasto intrigante con il mood futuristico dei capi high-tech.

Allestimento sfilata Spyder

Share

Sono un architetto che ama l'arte, la moda e l'arredamento. Ho concepito Ice Cream Architecture come una piattaforma nella quale condividere insieme a voi le opere di architettura, di interior ed urban design che maggiormente hanno attirato la mia attenzione. Per info e collaborazioni contattatemi al mio indirizzo mail panarellof@hotmail.it e sarò lieto di rispondervi e dialogare insieme a voi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *