Ikea apre a Torino il suo primo boutique hotel

Le grandi città italiane, conosciute nel mondo grazie alle caratteristiche uniche che le contraddistinguono, sono solite vivere, soprattutto negli ultimi decenni, un fenomeno di abbandono. Evento sempre più comune che interessa alcuni edifici delle città, che nel tempo hanno perso la propria funzione originaria.

Questo è il caso di IKEA, che ha firmato un accordo per dare nuova vita alla stazione Porta Susa di Torino. Nell’antico palazzo, infatti, sorgerà un hotel boutique sotto l’insegna Moxy, marchio della catena alberghiera Marriot, già presente in numerose metropoli come Milano, Londra, Parigi, Vienna e Francoforte.

Ikea ha deciso di puntare su questa tipologia di hotel orientata ad ospitare quella fascia di popolazione denominata ‘millennials’, un pubblico giovane che arriva e parte da Torino.

Gli hotel boutique, detti anche ‘lifestyle hotel’, sono soliti sorgere nelle città più trendy, meta di numerosi turisti che anno dopo anno invadono strade, musei e palazzi reali. Torino, città che sempre più si sta aprendo al grande pubblico proveniente da tutto il mondo, è diventata un’area fertile per questo tipo di sperimentazioni nuove ed all’avanguardia.

Leggi l’articolo completo sul sito di  Casa Facile cliccando QUI e scopri il nuovo boutique hotel che Ikea sta aprendo a Torino.

Testo e moodboard di progetto: Federico Panarello

 

Share

Sono un architetto che ama l'arte, la moda e l'arredamento. Ho concepito Ice Cream Architecture come una piattaforma nella quale condividere insieme a voi le opere di architettura, di interior e urban design che maggiormente hanno attirato la mia attenzione. Per info e collaborazioni contattatemi al mio indirizzo mail panarellof@hotmail.it e sarò lieto di rispondervi e dialogare insieme a voi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *